Shiva Shakti


"Lo yoga è senza dubbio l'unione (samāyoga) di Shiva e Shakti". Tantra-Sāra


Nella cosmologia tantrica, l'intero universo è percepito come creato e sostenuto da due forze fondamentali: sono chiamate Shiva e Shakti.

Shiva rappresenta gli elementi fondamentali di ogni cosa, mentre Shakti è la potenza dinamica, che fa sì che questi elementi vengano in vita e agiscano. Shiva è pura coscienza, è come il sole, e Shakti è il potere creativo di quella coscienza, è come la luce del sole.

Spesso sono rappresentate come divinità con forme umane:ad esempio Shiva e Parvati, amanti le cui conversazioni illuminate diventano alcuni dei testi più belli e potenti della Filosofia e della Meditazione. Il loro gioco d'amore è il processo di integrazione della coscienza dentro di noi e la loro unione alchemica ( la sacra unione tra il maschile e il femminile, tra gli opposti complementari) è il percorso dello yoga.

Ma cosa si intende per maschile e femminile? E come si manifestano nello yoga?

Possiamo interpretare maschile e femminile da due diverse prospettive. Nel mondo relativo, si riferiscono al genere e a qualità intrinseche: Il maschile rappresenta forza, tenacia, perseveranza, azione, penetrazione. Il femminile è personificato da qualità come morbidezza, ricettività, adattabilità, nutrimento, spazio. Entrambi sono necessari nella pratica yoga. Quindi nelle pratica delle asana, ogni posizione è una relazione dinamica di maschile e femminile. Anche nei principi di allineamento dell' Anusara Yoga esiste una pulsazione di queste qualità: apertura alla grazia (femminile, aperto, ricettivo), energia muscolare (maschile, solido, stabile, di supporto, incrollabile) Spirale in espansione (femminile), spirale di contrazione (maschile), energia organica (femminile).

Poi c'è la visione del maschile e del femminile dall'Assoluto. Da questo punto di vista, Shiva è Consapevolezza: in una delle forme che appaiono nei miti, Shiva è lo yogi, che dalla cima del Monte Kailash, ha una visione a 360 gradi. Shiva è anche il testimone di tutto ciò che è. Shakti è il potere creativo dell'Assoluto che dà alla luce universi, stelle, pianeti, esseri viventi. Una delle forme condensate di questa potenza universale è la forza vitale, Prana, che si manifesta, tra gli altri modi, come il respiro. Nella pratica possiamo fare esperienza di Shiva come consapevolezza e e Shakti come pulsazione del respiro o anche nella pulsazione tra Essere e Agire.

Durante questo primo mese esploreremo Shiva/Shakti nella pratica delle asana, pranayama e meditazione e nei miti e nelle storie collegate.



73 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Virabhadra

nuovo logo 2018 copia_edited.png

fermati, respira, senti