Limiti e confini

“La manifestazione richiede l’accettazione della limitazione. Un confine ci permette di contenere e quindi di convogliare e costruire.” Anodea Judith


Il termine limite ha spesso una connotazione negativa: limite è qualcosa che ostacola il nostro raggio d’azione, qualcosa da forzare per andare oltre o di cui sbarazzarsi una volta per tutte per ottenere maggiore libertà.

Ma per poter delimitare e creare lo spazio gli architetti creano i muri, i muri sono confini che contengono e ci permettono di percepire lo spazio. Senza di loro c'è il vuoto.