top of page

Yin yoga - elemento legno

Aggiornamento: 4 apr 2023

“Le forze soprannaturali della primavera creano il vento nel cielo e il legno sulla terra. Nel corpo esse creano il fegato e i tendini; esse creano il colore verde… e danno alla voce la capacità di emettere un suono gridato… esse creano gli occhi, il sapore acido e l’emozione della rabbia”.
Classico di Medicina Interna dell’Imperatore Giallo


Stagione: primavera

Clima: vento

Organi: fegato (yin) vescica biliare (yang)

Emozione: rabbia

Colore: verde



Mentre l'inverno lascia il posto alla primavera, le giornate si allungano, le temperature si alzano e le piante iniziano nuovamente a germogliare: è tempo di rinascita. La primavera nelle nostre vite è un periodo di risveglio dalla pausa invernale, di nuova energia, scopo e azione, rinnovata speranza. Il ciclo della vita continua dentro di noi e nel mondo.

La primavera è la stagione dell'elemento legno. Lo stadio di sviluppo associato all'elemento legno è la nascita, il clima è il vento, il colore è il verde, l'emozione è la rabbia e gli organi corrispondenti sono il fegato e la vescica biliare. La qualità del legno è la duttilità, la capacità di flettersi e di ritornare alla forma iniziale. Come un albero che estende i propri rami e allarga le foglie, il legno tende all’apertura, all’espansione, all’esteriorizzazione. L’albero è radicato alla terra (yin), ma con uno slancio verso l’alto, verso il cielo (yang), procede dall’interno verso l’esterno, dal basso verso l’alto, esattamente come fa l’energia della primavera. Le caratteristiche del Legno si riflettono perfettamente nel bambù, una pianta verde, che cresce velocemente e con un forte germoglio ma rimane flessibile nonostante la sua grande stabilità.

Il pittogramma MU, significa LEGNO. Rappresenta con la linea orizzontale il suolo, sotto il quale le radici ben sviluppate spingono in alto e fanno spuntare il tronco verticale.




Fegato

Il Fegato (Gan) è l'organo yin dell'elemento legno. La funzione del Fegato è quella di immagazzinare le sostanze nutritive per poi cederle quando c'è bisogno; è responsabile della forza del Qi all'interno del sangue che immagazzina e distribuisce, mantiene un adeguato volume di sangue nel circolo sanguigno, oltre a neutralizzare le sostanze nocive. Governa i tendini e i muscoli: il muoversi e il procedere nella vita. Governa, inoltre, la vista: ci vuole una buona visione d’insieme e al contempo uno sguardo attento per andare avanti in maniera equilibrata. E' chiamato dalla tradizione il generale dell'armata che sceglie la strategia, pianifica, previene eventuali difficoltà e rafforza le difese militari nell’eventualità di uno scontro.

Possiamo paragonare il Fegato a una pentola a pressione che per funzionare necessita della sua valvola di controllo. Questa pressione è essenziale nella vita per spingerci avanti, per guidare la visione e la direzione con il coraggio della convinzione. Tuttavia, senza permette alla valvola di controllo il giusto rilascio di vapore la pentola può esplodere. Un'energia in eccesso può manifestarsi come un accumulo di tensione nei muscoli, legamenti e tendini, combinati con sentimenti di impazienza, irritabilità e rabbia. Il fegato è anche responsabile del flusso regolare e uniforme di emozioni nel nostro corpo.

Il meridiano Fegato inizia sull'’alluce, percorre il dorso del piede, passa anteriormente al malleolo interno e sale lungo il lato interno della coscia per raggiungere l'inguine. Da qui contorna i genitali esterni, attraversa il basso ventre e penetra nel fegato e nella vescicola biliare, da dove si ramifica in varie direzioni e un suo ramo secondario si unisce al meridiano principale Polmone.

Il meridiano Fegato prosegue poi verso l’alto, percorre il collo e penetra negli occhi prima di diramarsi nuovamente. Un ramo segue le guance e contorna le labbra, l’altro attraversa la fronte e raggiunge la calotta cranica, dove si congiunge al Vaso Governatore.










Vescica Biliare

La Vescica biliare o cistifellea (Dan) è il viscere yang dell'elemento legno. Immagazzina e secerne la bile, che aiuta la milza, lo stomaco, l'intestino Tenue e l'intestino crasso nel processo di digestione. Emotivamente, corrisponde al coraggio e al processo decisionale. Il fegato fa piani e la cistifellea prende l'iniziativa e li esegue. La disarmonia della cistifellea potrebbe presentarsi come dolore al collo e alle spalle, sciatica, visione diminuita sia a livello fisico che in senso mentale e sia l'incapacità di seguire le decisioni e la tendenza a dare giudizi mediocri o avventati.

Il meridiano della Cistifellea ha inizio dal viso nell’angolo esterno dell’occhio; passa sulla parte temporale della testa, dietro l’orecchio, nella parte laterale posteriore del collo, tra la clavicola e la scapola, a lato del torace, nella parte esterna della gamba per finire nell’angolo esterno dell’unghia del 4°dito.



Quando il fegato e la cistifellea sono squilibrati vengono descritti come stagnanti o bloccati. Ciò significa che l'energia non si muove liberamente nei meridiani. Alcuni dei sintomi fisici ed emotivi di questo squilibrio includono: rigidità e scarsa flessibilità, mal di testa, bruxismo, problemi agli occhi, sensazione di caldo tutto il tempo, sindrome premestruale, fibromi, infiammazione della prostata, irritabilità, rabbia, impazienza, dolore all'anca, problemi alla tiroide, problemi alle unghie, risvegli notturni i tra le 23 e le 3 del mattino e sentirsi irrequieti, una sensazione generale di essere bloccati nella propria vita e altro ancora.


Per armonizzare l'elemento legno

Muoversi - quando ci si sente stressati, un po' di esercizio fa sentire meglio. Questo perché si fa circolare il Qi del fegato. Il modo migliore per contrastare la stagnazione del Qi del fegato è muoverlo: ad esempio, uscire a fare una passeggiata all'ora di pranzo.


Allungarsi - Il fegato controlla i tendini del corpo, quindi mantenerli elastici è la chiave per rimanere flessibili e sani.


Mangiare verde - Il verde è il colore del fegato. Mangiare le verdure a foglia verde può migliorare le funzioni generali del fegato e aiutare nel movimento del Qi.


Acidità - I cibi e bevande dal sapore acido stimolano il Qi del fegato. Iniziare la giornata con un bicchiere di acqua al limone è un modo semplice per aiutare il nostro fegato.


Evitare l'alcool - Poiché il fegato è responsabile della metabolizzazione dell'alcool, evitare le bevande alcoliche può aiutare a preservare l'energia del fegato e dargli una pausa.




135 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
nuovo logo 2018 copia_edited.png

fermati, respira, senti

bottom of page